Premio Nazionale di Poesia “Francesco Forchia – I versi non scritti”, sabato 3 giugno le premiazioni

Si è chiuso a mezzanotte del 31 maggio il bando per la partecipazione al Premio Nazionale di Poesia “Francesco Forchia – I versi non scritti”. Il Premio, lo ricordiamo, è dedicato alla memoria del giovanissimo Francesco Forchia.

«La famiglia Forchia è onorata per la scelta di intitolare il Premio al nostro caro figlio – dichiara Aldo, il papà – Per la prima volta Teverola organizza un evento culturale di portata internazionale come questo. Spero che sia la prima di tante edizioni di una manifestazione che avvicini quante più persone possibili alla cultura in generale ed alla poesia in particolare».

Il Premio Nazionale di Poesia “Francesco Forchia – I versi non scritti” è organizzato dall’associzione di volontariato Sì Teverola onlus che si avvale della collaborazione dell’associazione di promozione sociale Migr-Azioni e di altre realtà del territorio. L’evento è patrocinato dal Centro Servizi per il Volontariato di Caserta AssoVoCe, dall’Istituto Comprensivo “G. Ungaretti” di Teverola e dal Comune di Teverola.

«Il concorso di poesia pone l’attenzione sull’importanza che la poesia stessa ha per l’arricchimento culturale delle città – sono le parole di Meggy Pennini, assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Teverola – Il Premio è occasione di incontri, confronti e condivisione di emozioni. E tutto questo sarà fatto onorando la memoria di Francesco Forchia, un nstro caro concittadino. Rendere indelebile la sua figura è un grande valore aggiunto che mi rende entusiasta dell’istituzione del Premio a lui dedicato».

Il bando prevedeva la partecipazione (completamente gratuita) ai maggiorenni, anche non residenti in Italia, che presentavano poesie in lingua italiana. 106 i partecipanti, provenienti da 70 diversi comuni di ogni angolo d’Italia, isole comprese. prevista dal bando anche una sezione speciale riservata agli alunni delle classi 4° e 5° della scuola Primaria e agli alunni della Scuola Secondaria di 1° grado dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Ungaretti” di Teverola.
«L’Istituto Comprensivo Statale “G. Ungaretti” – ha avurto modo di commentare la dirigente scolastica Adele Caputo – è onorato di partecipare al concorso dedicato a Francesco Forchia, una eccellenza della nostra scuola, prematuramente scomparso e mantenere così, vivo nel tempo, il suo sorriso».

L’appuntamento è per sabato 3 giugno, per scoprire la rosa dei finalisti e le premiazioni per i poeti e gli alunni delle classi 4° e 5° della scuola Primaria e gli alunni della Scuola Secondaria di 1° grado dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Ungaretti” di Teverola.

La cerimonia, aperta a tutti, inizierà alle ore 17 e si terrà presso il cortile della Casa comunale in Via Roma a Teverola. Durante la serata gli autori leggeranno le poesie vincitrici. L’evento sarà accompagnato da musiche di archi e chitarre a cura di Rosaria Troiano (violino), Ruben Bindo (violoncello), Davide Bindo (chitarra) e Totò Ronga (Chitarra).

I NUMERI DI QUESTA EDIZIONE
106 Poeti iscritti
70 Comuni italiani di provenienza dei poeti
265 Poesie inviate
52.742 Contatti totali
9.540 Visitatori al sito ufficiale del Premio www.citytelling.info
27.390 Cisualizzazioni Twitter
14.821 Visualizzazioni Facebook
991 Visualizzazioni instagram