Genovese Pagliuca, al via il Premio Giornalistico “Io non ho paura- I giovani scrivono il sociale”

TEVEROLA – “Il  valore della denuncia e della resistenza civile contro i sistemi criminali che mietono vittime innocenti, inquinano l’ambiente, l’economia e le coscienze.” è il tema del Premio Giornalistico “Io non ho paura – I giovani scrivono il sociale”  dedicato a “Genovese Pagliuca”  ragazzo  teverolese vittima innocente della camorra.

Genovese è uno delle migliaia di  vittime innocenti di mafia che lacerano come un profondo taglio oltre cento anni di storia del nostro Paese.  Uomini e donne, giovani e adulti, che per sbaglio o per precisa volontà delle cosche finiscono trucidati per questioni ben più grandi di loro. E chissà di quanti altri non se ne ha memoria, finiti nell’oblio di un archivio polveroso in un remoto paese di provincia o covato e tenuto nascosto dai famigliari come un dolore troppo grande da rendere pubblico.

Il Premio, promosso dall’Organizzazione di Volontariato  “Si Teverola Onlus” ETS  con il patrocinio di: Regione Campania, Istituto Comprensivo Statale “G.Ungaretti” – Teverola, Centro Servizi Volontariato AssoVoCe- Maddaloni, Comitato Don Peppe Diana,  Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità,  ed in collaborazione con Migr-Azioni, associazione di promozione sociale ETS, è  destinato a giornalisti che abbiano acceso i riflettori su fatti di economia criminale e fenomeni di devianza sociale, su storie di uomini e donne vittima della mafia, su esperienze di riscatto e bellezza.

La partecipazione al Premio è gratuita e riservata a giornalisti pubblicisti o professionisti iscritti all’Ordine dei Giornalisti,  nonché a giovani che si preparano a diventare giornalisti, frequentando scuole di giornalismo riconosciute dall’Ordine.

E’ inoltre istituita, a latere del concorso generale, una Sezione Speciale  riservata agli alunni delle classi 4a e 5a della Scuola Primaria e  agli alunni della Scuola Secondaria di 1o grado dell’Istituto Comprensivo Statale “G.Ungaretti”.

Il Premio è articolato in quattro  sezioni: sezione radio-televisiva;  sezione agenzie di stampa, quotidiani e periodici; sezione web; sezione speciale riservata agli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale “G.Ungaretti”.

Le opere in concorso dovranno pervenire entro il 15 dicembre 2018.

Ai primi classificati per ogni sezione andrà un premio in denaro pari a mille euro.

Durante la “Giornata della memoria”, evento patrocinato anche dal Senato della Repubblica, fissata  per il 19 gennaio 2019, saranno premiati i vincitori,  conferiti riconoscimenti speciali e un premio speciale alla testata giornalistica che sì è distinta per la correttezza dell’informazione e per l’attenzione e la valorizzazione alle tematiche inerenti al premio.

Tutte le informazioni e il bando integrale sono disponibili sul sito www.citytelling.info