Premio Nazionale di Giornalismo Genovese Pagliuca “Io non ho paura” 2018 – IL BANDO

[ Clicca qui ] per scaricare il Bando del Premio Giornalistico Genovese Pagliuca “Io non ho paura – I giovani scrivono il sociale” per la comunicazione sociale

L’Organizzazione Si Teverola Onlus  con il patrocinio di: Regione Campania, Istituto Comprensivo Statale “G.Ungaretti” – Teverola, Centro Servizi Volontariato AssoVoCe- Caserta, Comitato Don Peppe Diana,  Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità,  ed in collaborazione con Migr-Azioni, associazione di promozione sociale,  promuove il  premio intitolato alla memoria di Genovese Pagliuca, giovane teverolese e vittima innocente della camorra.

La denominazione del Premio sarà: Premio Giornalistico Genovese Pagliuca “Io non ho paura – I giovani scrivono il sociale” per la comunicazione sociale.

Genovese è uno delle migliaia di  vittime innocenti di mafia che lacerano come un profondo taglio oltre cento anni di storia del nostro Paese.  Uomini e donne, giovani e adulti, che per sbaglio o per precisa volontà delle cosche finiscono trucidati per questioni ben più grandi di loro. E chissà di quanti altri non se ne ha memoria, finiti nell’oblio di un archivio polveroso in un remoto paese di provincia o covato e tenuto nascosto dai famigliari come un dolore troppo grande da rendere pubblico.

REGOLAMENTO DEL CONCORSO

Art. 1 – Finalità
Il Premio è istituito nell’intento di riconoscere e stimolare, senza escludere giornalisti di lunga durata, l’impegno sia di giovani che si apprestano alla professione di Giornalisti sia degli Studenti delle Scuole di giornalismo, riconosciute dall’Ordine, per la diffusione e lo sviluppo di una cultura della solidarietà, del volontariato, della promozione sociale, e dell’integrazione.
Sarà istituto anche un premio speciale alla testata giornalistica che sì è distinta per la diffusione degli stessi temi.

Art. 2 – Tema
Tema del concorso è incentrato sul valore della denuncia e della resistenza civile contro i sistemi criminali che mietono vittime innocenti, inquinano l’ambiente, l’economia e le coscienze. In questa ottica, potranno essere ammessi alla partecipazione contributi giornalistici che abbiano acceso i riflettori su fatti di economia criminale e fenomeni di devianza sociale, su storie di uomini e donne vittime delle mafie, su esperienze di riscatto e bellezza.

Art. 3 – Destinatari
La partecipazione al Premio è gratuita e riservata a giornalisti pubblicisti o professionisti iscritti all’Ordine dei Giornalisti, nonché a giovani che si preparano a diventare giornalisti, frequentando scuole di giornalismo riconosciute dall’Ordine.
E’ inoltre istituita, a latere del concorso generale, una Sezione Speciale riservata agli alunni delle classi 4a e 5a della Scuola Primaria e agli alunni della Scuola Secondaria di 1o grado dell’Istituto Comprensivo Statale “G.Ungaretti”.

Il Premio è articolato in quattro sezioni:
– sezione radio-televisiva
– sezione agenzie di stampa, quotidiani e periodici
– sezione web
– sezione speciale riservata agli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale “G.Ungaretti”.

Un Premio speciale verrà inoltre consegnato alla testata giornalistica che sì è distinta per la diffusione e lo sviluppo di una cultura della solidarietà, del volontariato, della promozione sociale, e dell’integrazione.
Possono concorrere al Premio gli autori di servizi in lingua italiana pubblicati su quotidiani, agenzie di stampa, settimanali, periodici, testate on-line e servizi e rubriche radiotelevisivi, pubblicati, trasmessi o diffusi nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2018 e il 30 novembre 2018, che abbiano attinenza con l’informazione sociale relativa a temi oggetto delle finalità sopra esposte. Sono esclusi dalla partecipazione i giornalisti membri della Giuria, i loro familiari e tutte le persone che abbiano legami con i giurati o con l’Organizzazione.

Art. 4 – Modalità di partecipazione e spedizione

Le opere in concorso (non più di una per ogni autore) dovranno pervenire, così come di seguito specificato, entro e non oltre il 15 dicembre 2018, presso la sede della Segreteria Organizzativa.

I prodotti/contenuti/servizi dovranno possedere le seguenti caratteristiche:

– per gli articoli della carta stampata/web: lunghezza non superiore ai 7.200 caratteri.

– per i servizi radio-televisivi: durata non superiore a 5 minuti.

– per documentari e cortometraggi multimediali non superiore a 30 minuti.

 

Sezione Speciale: Ogni studente potrà partecipare singolarmente o in gruppo (massimo 4 alunni, occorre specificare il nominativo del capogruppo) presentando un unico lavoro, in lingua italiana.  I lavori   dovranno essere originali, mai premiati o segnalati in altri concorsi.

Degli elaborati prodotti sarà effettuata, dal docente prevalente della Scuola Primaria e dal docente di Italiano della Scuola Secondaria, una preselezione fino ad un massimo di n. 3 per ogni classe.

 

Modalità via raccomandata A/R

I suddetti prodotti dovranno pervenire, via raccomandata con A/R, su supporto di riferimento (video, carta pdf, audio, etc) a:

Organizzazione di Volontariato Si Teverola Onlus Via Roma, 73 – 81030 Teverola (Ce)

a) 2 copie per ogni servizio giornalistico o nota di agenzia.

b) 2 copie su DVD per i servizi televisivi e per documenti filmati.

c) 2 copie su CD per servizi radiofonici.

d) 2 copie su CD o DVD per i contenuti web con il materiale dati elaborato.

Ogni opera in concorso dovrà essere corredata da:

  1. compilazione completa di una scheda allegata relativa all’autore (nome, cognome, data di nascita, indirizzo, recapiti telefonici, e-mail, curriculum professionale, testata di appartenenza e indicazione della categoria per cui concorre);
  2. per i servizi editi con sigle o pseudonimi, i concorrenti dovranno allegare alla documentazione una dichiarazione firmata dal direttore della pubblicazione in cui si certifica l’identità dell’autore;
  3. autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lg. 196/2003 per gli adempimenti connessi al presente Premio.

oppure

Modalità via posta elettronica

Esclusivamente a mezzo mail all’indirizzo di posta elettronica: siteverolaonlus@gmail.com

  1. per gli articoli della carta stampata/web: il documento in formato word nominato con nome e cognome dell’autore + lo stesso documento in formato PDF nominato con nome e cognome dell’autore;
  2. per i servizi radio-televisivi: inviare all’indirizzo mail del premio tramite sito internet Wetransfer* (https://wetransfer.com) il progetto in formato .mp3 o .wav se si tratta di un servizio radiofonico; in formato .mov, .mpeg (MPEG-2;MPEG-4), se si tratta di un servizio televisivo; (il file non deve superare i 2 GB di peso). Il progetto dovrà esser nominato con nome e cognome dell’autore;
  3. per documentari e cortometraggi multimediali: inviare all’indirizzo mail tramite Wetransfer (https://wetransfer.com) il progetto in formato .mov, .mpeg (MPEG-2;MPEG-4), o in formato DivX;(il file non deve superare i 2 GB di peso).

Il progetto dovrà esser nominato con nome e cognome dell’autore;

Ogni candidato che sceglie la modalità online dovrà inviare una mail di posta elettronica all’indirizzo siteverolaonlus@gmail.com   secondo indicazioni:

– Nell’oggetto della mail, al momento dell’inoltro, si dovrà indicare la sezione a cui si intende partecipare, il nome e cognome dell’autore ed il titolo dell’opera (es. Sezione web: Mario Rossi – “Social sul sociale”. Oppure es. Sezione radio-televisiva, Bianca Rossi, “Le strade su due ruote”).

– Nel corpo della mail, specificare la tipologia e la modalità di spedizione dell’opera (Per Es. “Un

file .mov inviato tramite Wetransfer*; oppure “Allego in questa mail il mio articolo in formato Word e PDF).

– Allegare in formato PDF:

  1. compilazione completa di una scheda allegata relativa all’autore (nome, cognome, data di nascita, indirizzo, recapiti telefonici, e-mail, curriculum professionale, testata di appartenenza e indicazione della categoria per cui concorre);
  2. per i servizi editi con sigle o pseudonimi, i concorrenti dovranno allegare alla documentazione una dichiarazione firmata dal direttore della pubblicazione in cui si certifica l’identità dell’autore;
  3. autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lg. 196/2003 per gli adempimenti connessi al presente Premio.

*Wetransfer: aggiungere file (max 2GB)

secondo le indicazione precedentemente fornite.

Nella sezione invia un e-mail a inserire: siteverolaonlus@gmail.com

Inserire la tua e-mail

Messaggio: indicare la sezione a cui si intende partecipare, il nome e cognome dell’autore e il titolo dell’opera.

Art. 5 – Premi

La dotazione complessiva del premio è stabilita in Euro 3.000,00

5.1) Al  vincitore di ogni sezione sarà riconosciuto un premio  di € 1.000,00 e sarà consegnata  una targa ricordo e una menzione d’onore;

5.2) al secondo  classificato sarà consegnata una targa e una menzione d’onore;

5.3) al terzo classificato sarà consegnato una targa e una menzione d’onore;

5.4) al Premio Speciale, una scultura.

5.5) Sezione Speciale

– al primo classificato Targa e  menzione d’onore;

– al secondo classificato Targa e menzione d’onore;

– al terzo classificato Targa e menzione d’onore.

A tutti i partecipanti  sarà consegnata una menzione ordinaria.

I premi verranno verbalizzati entro il 31 dicembre 2018 e consegnati ai vincitori, designati dalla Giuria, durante la Cerimonia di premiazione che si svolgerà il  19 gennaio  2019, evento finale patrocinato anche  dal Senato della Repubblica.

Art. 6 – Giuria

L’assegnazione del Premio è determinata da una Giuria composta da: Giornalisti, Soci delle Organizzazioni partner, rappresentanti del mondo della cultura e del terzo settore. Il Premio, nelle sue singole articolazioni, sarà assegnato a insindacabile giudizio della Giuria che deciderà a maggioranza, sulla base di una valutazione, tra un numero congruo di candidature, scegliendo tra esse quella ritenuta maggiormente significativa.

La Giuria è tenuta a redigere un verbale contenente le motivazioni dei premi assegnati.

 

Art. 7 –Disposizioni finali

Il concorrente, con la sua partecipazione, autorizza l’organizzazione del Premio a riprodurre e diffondere su qualunque supporto, immagini e testi tratti dai materiali presentati in concorso, nelle pubblicazioni, nel materiale informativo e pubblicitario e nel sito internet del Premio stesso.

L’organizzazione si impegna a citare gli autori delle opere utilizzate.

Ogni autore è personalmente responsabile dei contenuti delle opere inviate. La partecipazione al Premio implica la completa accettazione del presente regolamento, sollevando l’organizzazione da ogni responsabilità civile e penale nei confronti di terzi.

Le riproduzioni delle opere inviate al concorso non saranno restituite.

7.1) Esclusione

L’iniziativa in questione non rientra nella categoria “concorsi a premio” o “operazioni a premio” ai sensi del D.P.R. 26/10/01 n. 430 (Regolamento concorsi e operazioni a premio), art.6 (Esclusioni): “Non si considerano concorsi a premio e operazioni a premio i concorsi indetti per la produzione di opere letterarie, artistiche e scientifiche nei quali il conferimento del premio all’autore dell’opera prescelta ha carattere di corrispettivo di prestazione d’opera o rappresenta il riconoscimento del merito personale o un titolo di incoraggiamento nell’interesse della collettività”.