YOUNG STORYTELLER: Terra di Lavoro raccontata attraverso le immagini

TEVEROLA – Con una interessante lezione sul “linguaggio delle immagini” è partito mercoledì pomeriggio (20 febbraio nda) lo stage relativo al progetto Nuovi Volontari Crescono.
Il progetto, lo ricordiamo, ha come oggetto la promozione del volontariato tra i giovani del triennio delle superiori e prevede incontri oltre agli incontri informativi negli istituti scolastici, anche stage presso le organizzazioni di volontariato del territorio, nonché momenti di aggregazione tra gli studenti dei vari istituti.

Gli studenti studenti del liceo scientifico Siani di Aversa, coordinati dalla professoressa Sonia Ebraico, sono stati ospitati nel bene confiscato di Via II Dietro Corte, e grazie ai soci dell’associazione di volontariato Sì Teverola Onlus ETS hanno potuto approfondire l’interessante argomento.

Nelle intenzioni del sodalizio teverolese c’è quello di guidare i giovani, attraverso l’azione formativa YOUNG STORYTELLER – I giovani raccontano la Città, nella valorizzazione del territorio cittadino attraverso l’uso del Photostorytelling.

Si è parlato di come le immagini abbiano un loro linguaggio e di come la percezione delle immagini può essere diversa per ciascun fruitore. I prossimi step dello stage saranno quelli di stimolare la partecipazione attiva e consapevole degli allievi alla vita del territorio e della propria comunità proprio attraverso l’utilizzo “strategico” delle immagini, delle nuove tecnologie e della tecnica del digital storytelling.

«Oggi abbiamo iniziato a conoscerci e a conoscere meglio l’obiettivo finale – dichiara Antonio Zacchia presidente di Sì Teverola Onlus – Nei prossimi incontri, tutti insieme, cercheremo di capire come arrivarci a questo obiettivo».

Intanto, sono arrivate già le prime risposte all’appello lanciato da Sì Teverola Onlus per un coinvolgimento anche di altre associazioni cittadine. Due sodalizi teverolesi hanno chiesto, infatti,  di co-progettare con Sì Teverola Onlus ed Associazione Arca un mini laboratorio di valorizzazione delle good news cittadine.